Viridi aiuta le coppie, che vogliono sposarsi, rispettando l’ambiente, con una figura professionale che le guiderà nell’organizzazione del loro green wedding, grazie a servizi e tecniche innovativi ed ecosostenibili, progettati su misura ai loro valori di sostenibilità ambientale e al bisogno di difendere il pianeta, diminuendo o del tutto azzerando gli effetti dannosi dell’evento.

Viridi di Donatella D’Anniballe

Soc. Coop. Donatella Wedding Italy
Via Terracini 10
63074 San Benedetto del Tronto (AP)
P.IVA 02313130441

[email protected]
[email protected]
+39 331 456 111 4

EnglishFrançaisDeutschItalianoРусскийEspañol
EnglishFrançaisDeutschItalianoРусскийEspañol
top

Viridi Wedding

sostenibilità ambientale economica sociale nel matrimonio organizzato

Matrimonio sostenibile: di cosa si tratta?

Matrimonio sostenibile: di cosa si tratta?

Ormai leggiamo ovunque che questo è sostenibile e quest’altro è sostenibile. Ma di cosa si tratta veramente?

Sono feroce, quando mi imbatto in realtà che dicono di essere sostenibili e poi invece fanno qualche strafalcione. Con la sostenibilità non si scherza! La sostenibilità è il nostro futuro e da chi dice di essere sostenibile dobbiamo chiedere il meglio. Che ne dici? 😉 È facile dire di essere green e sostenibili, ma poi ci vuole il coraggio ad esserlo davvero!

Per questo ho ritenuto necessario scrivere questo articolo. Voglio lasciare una guida affidabile e professionale, per far capire bene di cosa parliamo, quando ci riferiamo a un matrimonio sostenibile.

Matrimonio sostenibile, di cosa si tratta?

Credo che tutti sappiamo, fin da quando nasciamo, cos’è un matrimonio!

Il Treccani lo definisce in vari modi:

  1. Istituto giuridico (o, secondo la Chiesa cattolica, sacramento) mediante cui si dà forma legale (e rispettivamente carattere sacro) all’unione fisica e spirituale dell’uomo (marito) e della donna (moglie) che stabiliscono di vivere in comunità di vita al fine di fondare la famiglia;
  2. l’unione di un uomo e di una donna; normalmente permanente o comunque tale per cui i figli nati dalla coppia, oppure adottati, sono riconosciuti quali prole legittima dei due genitori da parte della comunità sociale;
  3. l’unione di un uomo e di una donna; normalmente permanente o comunque tale per cui i figli nati dalla coppia, oppure adottati, sono riconosciuti quali prole legittima dei due genitori da parte della comunità sociale;
  4. Il rito, laico o religioso, nel quale un uomo e una donna manifestano la volontà di unirsi come marito e moglie.

Non trovo nulla di strano se ad unirsi siano due uomini o due donne, ma forse il Treccani deve aggiornarsi 😛

Quello che mi sembra essere un denominatore comune è la parola unione in tutte le definizioni, insieme ai suoi derivati. Secondo me è una cosa bellissima! Fa pensare davvero ad un legame sentito, desiderato e speciale ed è unico! Purtroppo negli anni questa unione si è andata arricchendo di tanti fronzoli e ha perduto (secondo me) il valore primario di celebrazione dell’amore e del rispetto. In un batter d’occhi è diventata sfarzo, eccessività, opulenza, spreco.

I matrimoni hanno iniziato a spaventare sia per i costi elevati, sia per l’ostentazione quasi obbligatoria, che gli sposi devono rispettare per qualche strana costrizione sociale. A tutto questo si è aggiunto un dato allarmante. È dal 2019 che lotto ogni giorno per far comprendere che i matrimoni hanno un impatto ambientale e, quindi, inquinano. Inquinano come una fabbrica, come un aereo, come un allevamento intensivo. Non il matrimonio di per sé, ovviamente, ma tutto il sistema organizzativo dell’evento, tutti gli acquisti inconsapevoli generano eccessive quantità di CO2.

matrimoni producono CO2

Qui entra in gioco l’aspetto del green, della sostenibilità.

Cos’è il matrimonio sostenibile?

Prima di parlarti direttamente del matrimonio sostenibile, credo che sia il caso che io apra una piccola parentesi riguardo la sostenibilità. Giusto qualche secondo e poi ti svelo il matrimonio sostenibile di cosa si tratta!

Cos’è la sostenibilità?

La prima volta che si è parlato di sostenibilità è stata nel 1987 in occasione della prima conferenza ONU sull’ambiente. Nel documento Our Common Future o Rapporto Brundtland pubblicato dalla Commissione mondiale per l’ambiente e lo sviluppo del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente si intende la sostenibilità come:

“uno sviluppo in grado di assicurare il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di realizzare i propri”.

In pratica è un processo, uno sviluppo verso un cambiamento nel quale le risorse impiegate sia naturali che materiali, economiche e tecnologiche creano valore e armonia senza arrecare danni all’uomo né al’ambiente. Quindi, non si producono scarti, rifiuti inutili, ma si ottimizzano le materie prime, con riuso, riciclo e altre R 🙂 Se vuoi approfondire, clicca e leggi qui.

Con lo sviluppo sostenibile, non si butta via più niente! C’è un vero e proprio modello di economia matrimoniale circolare 😉

Ora ci siamo. Passiamo al matrimonio sostenibile e di cosa si tratta.

Matrimonio sostenibile: panoramica su di cosa si tratta

Un matrimonio per essere sostenibile deve rispettare i tre pilastri fondamentali della sostenibilità:

  • Ambientale: garantisce la qualità delle risorse naturali, la disponibilità e la preservazione
  • Sociale: garantisce sicurezza, alta qualità di vita e servizi ottimizzati per i cittadini
  • Economica: garantisce uno sviluppo redditizio ed efficiente per tutti i tipi di imprese.

Questi pilastri hanno necessariamente bisogno di essere interpretati nell’ambito del matrimonioTi farò una panoramica generale. Se ti piacerà quello che ti accenno ora, fammelo sapere nei commenti e approfondirò quanto mi chiedi!

Forse la prima è la più facile, la sostenibilità ambientale! Nel matrimonio si declina facilmente, perché è quella a cui noi green addicted siamo più abituati tutti:

  • limitiamo i rifiuti,
  • preferiamo tutto ciò che è riciclato, recuperato, riutilizzato,
  • scegliamo materie prime prodotte localmente o comunque Made in Italy
  • se fossero certificate, sarebbe ancora meglio!

Per quanto riguarda l’aspetto sociale: facciamo in modo che il matrimonio diventi una buona occasione per fare del bene alla nostra comunità! Scegliamo un artigiano locale o italiano per le bomboniere, ad esempio, o una sarta locale o italiana per il nostro abito da sposa, piuttosto che acquistare prodotti Made in China o prodotti in serie! Ricordati: con questo aspetto della sostenibilità devi creare valore virtuoso nella società in cui viviamoartigiano locale per matrimonio green sostenibile

Infine, la parte economica come si può applicare? L’idea che mi piace diffondere è che ogni matrimonio deve essere economicamente sostenibile. Con questo voglio dire che un matrimonio sostenibile è un matrimonio che tutti possono permettersi! Io faccio in modo che la coppia di sposi abbia ciò che desidera al prezzo che stabilisce. Non ci credi? Contattami e ne parliamo 😉

Hai altri suggerimenti? Scrivi cosa ne pensi nei commenti, mi fa piacere leggerti e scambiare opinioni!

Curiosità per te sul matrimonio sostenibile dell’ultimo minuto

Hai letto quale sarà la tendenza dei matrimoni 2021? Riesci ad immaginarlo? 😉 Eh sì, è proprio lei: la sostenibilità!

Anche Pronovias ha fatto il salto di qualità verso il green, che commozione!

A questo proposito ti chiedo: hai già acquistato lo speciale ebook che ti insegna come pianificare il tuo green wedding come una vera professionista? 😉

error: Il mio contenuto è protetto.
error: Il mio contenuto è protetto.